Informazioni Turistiche

OpenData

E-Commerce

  • lang0
  • lang1
  • lang2
  • lang6

Luoghi Turistici

ultimo aggiornamento di giovedì 26 giugno 2014 16:56

    Eremo Di Camaldoli


    Sulle pendici del Tuscolo, là dove era ubicata un tempo l’antica necropoli, è situato l’Eremo di Camaldoli. Tra il 1606 e il 1607 Papa Paolo V e la Camera Apostolica donarono i terreni su cui poi viene edificato il complesso conventuale camaldolese e la chiesa. Nei secoli il romitorio esercitò grande fascino su pellegrini e viandanti tanto da richiamare l’attenzione della nobiltà romana ed essere scelto come luogo di ritiro da personaggi importanti della Curia romana.
    L’avvio dei lavori è nel 1607 ad opera del padre veneziano Alessandro Secchi mentre la chiesa, dedicata a S. Romualdo fondatore dell’Ordine, è progettata dal Tarquini e viene terminata nel 1611. Dopo la prima consacrazione, avvenuta nel 1680, la struttura viene sostituita da una costruzione in stile neoclassico nella seconda metà del ‘700, grazie al cardinale Enrico Benedetto duca di York. L’accesso attuale alla chiesa avviene attraverso una scalinata a due rampe; l’interno, ad una navata, presenta due cappelle per lato. Nell’abside, sull’altare maggiore, è collocato il quadro raffigurante la Visione di S. Bartolomeo di Anteveduto Grammatica., datato 1620. Nella prima cappella a sinistra è ubicato il Riposo nella fuga in Egitto, di Carlo Saraceni eseguito nel 1606.
    Il complesso è composto dal convento, l’infermeria, la foresteria, la scuderia, il refettorio insieme alle celle che assicuravano il massimo isolamento ai monaci secondo le rigide regole dell’ordine.


    INFO

    Comune: MONTE PORZIO CATONE

    Telefono: 06 9447360


    FOTO

    Antiveduto Gramatica, il Sogno di San Romualdo
    Decapitazione di San Bruno
    Facciata
    Esterno



    MAPS

    Eremo Di Camaldoli